Il posizionamento sui motori di ricerca

La frase: ‘il successo di qualsiasi iniziativa web passa attraverso un buon posizionamento sui motori di ricerca’, sebbene affermi un concetto quasi lapalissiano, in realtà rivela nella sua apparente ovvietà una verità spesso parecchio difforme.
Molte organizzazioni infatti, pur investendo ingenti risorse nella costruzione di siti complessi e ricchi di contenuti multimediali, tralasciano di dedicare una sufficiente attenzione alle tematiche legate al corretto posizionamento degli stessi sui motori di ricerca, ignorando come questo aspetto rappresenti un elemento che, più di ogni altra cosa, garantisce l’effettiva fruibilità dei contenuti pubblicati.

Le tecniche per il posizionamento: SEO e SEM

Ogni azienda che investe risorse finanziarie talvolta anche ingenti, nella progettazione e attuazione di una campagna di marketing online, lo fa sempre con l’obiettivo di ricavarne un vantaggio economico e competitivo. Il corretto posizionamento del brand e l’incremento costante della web reputation, sono entrambe ottime strategie in grado di determinare un incremento del traffico diretto verso i propri contenuti web e conseguentemente anche dei profitti potenzialmente ottenibili. Da questo punto di vista, quindi, ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca è uno dei requisiti essenziali, anche se non il solo, per incrementare il tasso di conversione, ossia il valore che misura il rapporto visite e acquisti.
SEO e SEM sono quindi le due parole chiave che da sole possono segnare il successo o il fallimento di un intero progetto di marketing digitale.

I servizi SEO

Le agenzie specializzate in comunicazione online effettuano, per mestiere, l’ottimizzazione in ottica SEO dei contenuti pubblicati dai loro clienti. Il termine SEO, letteralmente Search Engine Optimization, indica una serie di tecniche di ottimizzazione dei contenuti WEB messe in atto con l’obiettivo di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca delle pagine ottimizzate. In pratica quando si opera una ottimizzazione in ottica SEO si adattano struttura, contenuti e performance delle pagine pubblicate, in modo da renderle più attrattive agli algoritmi di ranking dei principali motori di ricerca.
Nel fare ciò bisogna, però, tenere sempre ben in mente come le strategie SEO siano in continuo movimento; gli algoritmi di ranking evolvono molto velocemente introducendo criteri di valutazione sempre più efficienti, in grado di premiare i contenuti di qualità e di penalizzare quelli più scadenti. Uno specialista SEO deve quindi mantenersi costantemente aggiornato monitorando gli effetti delle strategie messe in atto; non va mai dimenticato come un errore nella stratega SEO possa sortire effetti anche disastrosi. Rimediiare a questi errori non sarà un compito semplice, soprattutto se questi dovessero determinare una penalizzazione del ranking, condizione che talvolta è molto difficile da recuperare.
Ogni attività SEO deve quindi essere sempre accuratamente pianificata; il costante monitoraggio dei risultati è un must cui è vietato rinunciare. Inoltre, va tenuto conto di come l’efficacia complessiva di un progetto SEO sia anche influenzata da altre attività collaterali e queste attività talvolta impattano pesantemente sul successo complessivo del progetto. In tal senso campagne pubblicitarie e cura della presenza sui social media sono, entrambe, attività che agevolano molto i processi di ranking. Infatti, i sistemi di valutazione considerano sempre, oltre alla qualità complessiva, anche la reputazione del brand cui i contenuti pubblicati danno riferimento.

Le campagne SEM

Il termine Search Engine Marketing (SEM) indica tutta la serie di interventi di web marketing che mirando ad accrescere la presenza e la diffusione di una pagina web sui motori di ricerca.
Da questo punto di vista l’attività di un professionista SEM sarà orientata sia alle strategie di marketing da attuare per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca, sia alla valutazione, attraverso gli strumenti di web analysis, del ritorno complessivo di ogni singola azione di marketing intrapresa.

Conclusioni

In definitiva le attività di ottimizzazione, in ottica SEO, e di diffusione del brand, con azioni di marketing mirate, sono basilari se si vuole ottenere un ritorno positivo, anche in termini di posizionamento sui motori di ricerca, dai propri contenuti digitali. Le risorse impiegate per curare questi aspetti non devono quindi essere viste come dei semplici costi aggiuntivi, ma come investimento in grado di determinare, in futuro, un consistente ritorno economico.

Lascia un commento